Tulip Box

In autunno si preparano le fioriture di primavera

La stagione autunnale  in cui le piante vanno in riposo vegetativo è il realtà il momento giusto per mettere a dimora i bulbi nei vostri terrazzi e giardini per avere uno splendido risveglio della natura in questo caso concentrata nel mese di aprile. Vi presentiamo un assortimento di bulbose tra cui spicca una varietà di tulipano elegante e scenografico sia per il portamento classico che per il colore dei petali rosso e bianco: Tulipa triumph ‘Valentine’ (vedi foto, posizione di sinistra). Per rendere più ricca e completa  la vostra composizione di bulbose vi suggeriamo di abbinare ai tulipani anche bulbi di narcisi e di muscari.  Il narciso scelto per questa composizione è Narcyssus ‘Peach and Cream’ (vedi foto, posizione di centro) con fiore bicolore rosa/arancio e crema. Il muscari è invece Muscari armeniacum ‘Blue Spike’ con il classico fiore a spighetta blu violetto in questo caso con le punte di colore bianco (vedi foto, posizione di destra). Quindi se avete un balcone con una buona esposizione soleggiata e desiderate un’esplosione di colori nel mese di aprile non vi resta che mettere a dimora in prima fila i muscari, poi i narcisi e per finire sul retro della composizione i tulipani. [Photocredit VERDEarchitettura]

MATERIALE NECESSARIO:

  • n° 1 cassetta per esterni (dimensione 50 x 25 cm )
  • n° 1 sacco da 20 litri di terriccio universale per piante fiorite  (evitare terricci a reazione acida, cioè quelli che contengono torba)
  • n° 7  bulbi di Tulipa triumph ‘Valentine
  • n° 7 bulbi di Narcyssus ‘Peach and Cream’
  • n° 15 bulbi di  Muscari armeniacum ‘Blue Spike’

Dopo la messa a dimora è necessario bagnare i tulipani, si aspettano 3 o 4 giorni e si effettua una seconda bagnatura. Di regola si devono bagnare una volta alla settimana ma senza produrre ristagni. E’ necessario irrigare periodicamente i vasi quando non ricevono acqua piovana o in casi di periodi invernali particolarmente secchi.

COSA FARE DURANTE  LA FIORITURA

Somministrare regolarmente un concime per piante fiorite durante la fioritura e per quattro settimane dopo.

COSA FARE DOPO LA FIORITURA

Tagliare gli steli dei fiori appena appassiti, ma lasciare le foglie fino a quando non seccano e si staccano dal bulbo. I bulbi possono essere lasciati a dimora per un paio d’anni dopo i quali sarà bene dividere i cespi dei bulbi per dare aria al tulipano. I giovani bulbi non sono in grado di fiorire l’anno dopo, ma dovranno essere messi a dimora perché diventino grossi abbastanza per portare il fiore.

ALTRE INFORMAZIONI

Per chi volesse approfondire l’argomento e  scoprire altre proposte di Tulipani è possibile inviare una e-mail a info@verdearchitettura.it con Oggetto : “Tulip Box”.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...